Home / News / STRISCE BLU AL CIMITERO, NON AL LEONKA

STRISCE BLU AL CIMITERO, NON AL LEONKA

Schermata 2016-01-09 alle 08.33.04

C’è una piccola, ma fortunata, parte della zona 2 che fino ha oggi è riuscita a scampare dal parossistico proposito della Giunta Pisapia di fare cassa sui cittadini, in particolare quelli che possiedono un automobile. – Spiega Silvia Sardone, coordinatrice del Dipartimento Regionale Sicurezza e Periferie di Forza Italia – Parlo di Greco Milanese e dintorni, in cui non sono mai state tracciate le linee blu relative agli ambiti di sosta che lo interessano. Probabilmente l’insperato privilegio deriva dall’ennesimo favore fatto al Leoncavallo, i cui frequentatori, possono periodicamente invadere il quartiere occupando tutti i posti disponibili senza rischiare sanzioni e a scapito dei residenti.

Un privilegio che ha una sola piccola eccezione –continua la Sardone – un’isola infelice in cui chi vuole sostare è costretto a pagare e che guarda caso è abbastanza lontana dal Leoncavallo da non creare disagi a chi ci deve andare. Parlo delle aree di sosta che servono il cimitero di Greco, diventare di recente a pagamento. Una scelta evidentemente fatta per fare cassa sul dolore di chi vi si deve recare giungendo da ogni parte di Milano per fare visita ai propri cari defunti. Persone provate dal dolore, in buona parte anziane, che non hanno la voglia e spesso nemmeno la forza di affrontare ore sui mezzi pubblici per raggiungere la meta.

Questo è la giunta Pisapia – conclude la Sardone – un’amministrazione che non si fa nessuna remora a speculare sui defunti, badando bene però a non infastidire chi l’ha aiutata in campagna elettorale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" dai il consenso al loro utilizzo.

Chiudi