SINDACI DISOBBEDIENTI RIDICOLI COME MIMMO LUCANO
Home / Milano / SINDACI DISOBBEDIENTI RIDICOLI COME MIMMO LUCANO

SINDACI DISOBBEDIENTI RIDICOLI COME MIMMO LUCANO

“L’assessore Majorino, il campione dell’immigrazione indiscriminata che in questi anni ha riempito Milano di clandestini e li ha pure coccolati con marce pro accoglienza e tavolate multietniche, si è subito accodato alla posizione espressa dal sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, mettendo una certa pressione al sindaco Sala sul seguire o meno la linea oltranzista che vorrebbe infischiarsene della legge e non seguire i punti del decreto sicurezza già approvato dal Parlamento e firmato anche dal Presidente della Repubblica”. Così in una nota Silvia Sardone, consigliere regionale e comunale del Gruppo Misto.

“Majorino dice espressamente che a Milano non verrà tolta “l’iscrizione anagrafica ai richiedenti asilo che l’hanno già fatta. Legge o non legge” e che nei centri per senzatetto verranno accolti pure i clandestini. Majorino – prosegue Sardone – si candida a diventare il Mimmo Lucano di Milano, strafottente e al di sopra della legge.

Il messaggio di Majorino è molto pericoloso, perché di fatto incita alla disobbedienza su un tema molto delicato come quello dell’immigrazione e di conseguenza della sicurezza”.

Chiude Sardone: “Mi auguro che il sindaco Sala non si faccia tirare per la giacchetta da Majorino e si attenga alle disposizioni di un decreto che – voglio sottolinearlo – è stato democraticamente votato dal Parlamento e firmato anche dal Capo dello Stato. Le leggi possono piacere o meno, ma se ci sono vanno rispettate”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" dai il consenso al loro utilizzo.

Chiudi