Home / Europa / Ripristinare la missione Sophia danno per l’Italia

Ripristinare la missione Sophia danno per l’Italia


BRUXELLES, 22 GEN – “Reintrodurre la missione Sophia
sarebbe un’autentica sciagura per il nostro Paese. Ho presentato
un’interrogazione alla Commissione Ue per sapere le intenzioni
dell’Europa. Come è noto, lo scopo della missione era quello di
scongiurare le tragedie dell’immigrazione e la violazione
dell’embargo sulle armi alla Libia. Ma nel tempo, giustamente,
la missione era stata accantonata vista la sua quasi totale
inutilità”. Lo dichiara in una nota Silvia Sardone,
europarlamentare della Lega.
“Le navi di Sophia erano posizionate in acque internazionali
e più che vigilare su possibili reati, fungevano da mezzi di
salvataggio per i barconi pieni di immigrati, spesso
clandestini, che poi venivano portati in Italia. La missione ha
pertanto avuto un ruolo molto importante nell’aumento degli
sbarchi in Italia durante gli anni precedenti: ripristinare
Sophia rischia di produrre un nuovo fallimento, penalizzando
ulteriormente l’Italia e facilitando i trafficanti di uomini:
non è uno strumento utile per stabilizzare la Libia, né per
limitare l’arrivo di armi”, precisa la nota.
Secondo Sardone “il Pd come al solito sostiene, a partire dal
commissario Gentiloni, queste proposte che vanno contro gli
interessi italiani. Anche a livello europeo, evidentemente,
l’unico scopo della sinistra è far ripartire l’immigrazione
senza freni”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" dai il consenso al loro utilizzo.

Chiudi