"NON PORTI IL VELO E VIVI NEL PECCATO"... SCATTA LA RISSA
Home / Milano / “NON PORTI IL VELO E VIVI NEL PECCATO”… SCATTA LA RISSA

“NON PORTI IL VELO E VIVI NEL PECCATO”… SCATTA LA RISSA


“Le cronache – commenta Silvia Sardone, consigliere comunale e regionale – riportano l’ennesima violenza con protagonisti stranieri nell’area Nord della città. “Con te non parlo perché non porti il velo e vivi nel peccato”, sarebbe questa la frase pronunciata nei confronti di una donna italiana, compagna di un egiziano, che sabato sera ha scatenato una rissa dove è spuntato un coltello davanti a un palazzo in via Crespi.
4 feriti, tutti arrestati. Tra violenze e atteggiamenti da Islam radicale, questa zona tra Viale Monza e Via Padova continua a essere un ghetto di violenza e degrado. Sarebbe interessante ascoltare gli esponenti della sinistra sempre pronti a glorificare l’integrazione senza accorgersi che nei fatti non esiste e le periferie soffrono di quest’immigrazione senza freni. Cosa ne pensano di queste frasi da estremisti che portano a risse per strada?”
—-
La rissa, per cui i quattro protagonisti, tutti egiziani, sono rimasti feriti non gravemente e poi arrestati dai carabinieri, risale attorno alle 21.40 davanti al portone di uno stabile in via Crespi, una traversa di viale Monza.
    La causa sarebbe stata l”accusa’ di non indossare il velo che il custode, 32 anni, ora in ospedale in osservazione, avrebbe rivolto alla donna, 34 anni, mentre stava rincasando con il fidanzato. Il quale, da quanto riferito, avrebbe reagito con calci e pugni e poi il coltello con il risultato che pure suo fratello 38enne e un amico di 22 anni del portinaio, intervenuti nella discussione, sono rimasti feriti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" dai il consenso al loro utilizzo.

Chiudi