MILANO, IMMIGRATO PICCHIA COMMERCIANTE E SI SCAGLIA CONTRO I CARABINIERI
Home / Milano / MILANO, IMMIGRATO PICCHIA COMMERCIANTE E SI SCAGLIA CONTRO I CARABINIERI

MILANO, IMMIGRATO PICCHIA COMMERCIANTE E SI SCAGLIA CONTRO I CARABINIERI

Via Vitruvio (Milano): Picchia un barbiere e tenta di rapinare un commerciante, poi si scaglia contro i carabinieri.
Secondo quanto emerso, l’uomo – un 29enne di origine irachena – prima è entrato in una barberia e ha tirato alcuni pugni a un dipendente dell’esercizio commerciale, poi è uscito per entrare in un vicino negozio di telefonia cercando di rapinare il gestore – un cinese – del suo smartphone, ma senza successo. Costretto a uscire dal negozio, è stato bloccato in strada dai militari arrivati nel frattempo. Era in stato d’ebbrezza e si è opposto al fermo (fonte MilanoToday)


“In Stazione Centrale si moltiplicano gli episodi delinquenziali, praticamente sempre per colpa di immigrati, e a Palazzo Marino fanno costantemente finta di nulla”. Lo afferma Silvia Sardone, consigliere comunale e regionale del gruppo misto commentando la nota di Palazzo Marino sugli interventi effettuati in questi mesi estivi dalla polizia locale “La vicenda dell’iracheno che ha picchiato un commerciante e poi si è opposto con violenza al fermo dei carabinieri in Via Vitruvio – prosegue Sardone – purtroppo non rappresenta un’eccezione, ma piuttosto la costante in questa zona. Mentre a Palazzo Marino sono concentrati esclusivamente a nuovi balzelli e aumenti di tariffe la città chiede più sicurezza e un atteggiamento meno buonista verso molti immigrati che molto spesso passano le giornate a bivaccare e delinquere”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" dai il consenso al loro utilizzo.

Chiudi