Home / Milano / In piazza con la ruota della sfortuna di Pisapia: “Scegli la prossima tassa del sindaco”

In piazza con la ruota della sfortuna di Pisapia: “Scegli la prossima tassa del sindaco”

Domani, domenica 23 febbraio, il club di Forza Italia “Milano in Movimento” con la sua Presidente Silvia Sardone (responsabile organizzazione di Forza Italia Milano) e i giovani di Forza Italia organizzano un evento ironico contro le tasse del sindaco: la ruota della sfortuna di Pisapia.

Dalle 15 alle 18.30 in Piazza San Carlo a Milano sarà possibile partecipare al “gioco” che prevede di immaginare quale sarà la nuova tassa di Pisapia in conseguenza del buco di bilancio di 170 milioni che incombe, minaccioso, sui portafogli dei milanesi.

Inoltre sarà possibile aderire alla raccolta firme contro tutti gli aumenti di tasse, imposte e tariffe imposti da questa amministrazione

Dalla tassa sul risotto a quella per chi parla il dialetto, da quella sul derby a quella per la visita al Duomo fino all’immancabile “Hai votato Pisapia e quindi te la meriti…” ecco le scelte della ruota della sfortuna di Pisapia

“Pisapia sarà ricordato esclusivamente per aver tartassato vergognosamente i milanesi e per questo chiediamo ai cittadini di partecipare alla goliardica iniziativa della ruota della sfortuna – commenta Silvia Sardone, ideatrice dell’evento e responsabile organizzazione di Forza Italia a Milano – in modo da poter scegliere in anticipo quale sarà la nuova tassa a cui ci costringerà il sindaco. D’altra parte non ci sono dubbi che la sinistra a causa della loro gestione flop, determinato dall’ammissione del buco di bilancio 170 milioni,  dovranno per forza inventarsi un nuovo balzello per avere soldi in cassa. Con il nostro evento denunciamo, con ironia, questa politica della giunta arancione fatta solo di propaganda e iniziative ideologiche. I milanesi sono stufi di rassegnarsi a continui aumenti e pretendono dei veri tagli agli sprechi. La giunta deve finirla di promettere che non ci sarà un aumento di tasse anche perché ricordiamo Pisapia in campagna elettorale affermare che nelle sue intenzioni i mezzi pubblici sarebbero stati gratis o comunque a prezzi inferiori per anziani e studenti e poi – conclude Sardone – lo abbiamo visto raddoppiare i prezzi degli abbonamenti per queste categorie. D’altronde le pessime abitudini del profeta del vento arancione sono dure a morire e quindi è giusto preparare i milanesi alla prossima batosta”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" dai il consenso al loro utilizzo.

Chiudi