IL RADICAL CHIC SALA NON CONOSCE PER NIENTE LE PERIFERIE
Home / Uncategorized / IL RADICAL CHIC SALA NON CONOSCE PER NIENTE LE PERIFERIE

IL RADICAL CHIC SALA NON CONOSCE PER NIENTE LE PERIFERIE


“Il sindaco Sala, dopo aver sentenziato che senza immigrati Milano si ferma, oggi ne ha sparata un’altra delle sue, affermando che per le periferie della città non sa chi avrebbe potuto fare meglio.

Sono sempre più convinta che Sala viva su un altro pianeta, non certo a Milano: ogni giorno si rincorrono sulla stampa notizie di cronaca nera (vedi le 4 sparatorie nell’ultima settimana), le occupazioni abusive di alloggi popolari protette dai centri sociali proseguono senza sosta (Giambellino, San Siro, Corvetto), lo spaccio (Rogoredo) e la prostituzione sono piaghe costanti (via Padova, zona Certosa).

Del resto basterebbe uscire dalla cerchia dei Bastioni per toccare con mano la situazione e rendersene conto. Oppure guardare i recenti risultati elettorali per capire che i cittadini delle periferie continuano a bocciare in massa le politiche lassiste del Pd. Ci sarà un motivo o no?”. Così Silvia Sardone, consigliere regionale e comunale del Gruppo Misto.

“Sala ha ricordato ancora gli 1,6 milioni di euro che la sua amministrazione ha stanziato per il piano quartieri, ma vorrei sottolineare che si tratta di promesse riciclate che non fanno altro che ricalcare quelle precedenti peraltro già disattese: su tutte la realizzazione della scuola di via Adriano 60 sempre occupata da pusher e tossici.

Infine – chiude Silvia Sardone – Sala non poteva non ritornare sul tema migranti: il sindaco ha dichiarato di essere il primo a voler regolamentare l’immigrazione, anche se a giudicare dalla cartolina di piazza Duca d’Aosta, tanto per citarne una, non sembrerebbe proprio. Mi auguro che perlomeno il sindaco non ceda alla fazione più estrema della sua maggioranza che vorrebbe pure disobbedire contro il decreto sicurezza che finalmente, questo sì, regolamenta l’immigrazione”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" dai il consenso al loro utilizzo.

Chiudi