Home / Italia / FORZA ITALIA, BASTA CON L’IMMOBILISMO, E’ L’ORA DEL RINNOVAMENTO

FORZA ITALIA, BASTA CON L’IMMOBILISMO, E’ L’ORA DEL RINNOVAMENTO

“Il tradimento di Matteo Renzi, la strategia sbagliata e la spaccatura nel partito riportano la necessità di un cambiamento urgente della struttura e della prospettiva politica di Forza Italia.
Di fronte a una politica ondivaga, a tattiche sulla votazione per la Presidenza della Repubblica che si sono rivelate controproducenti è ormai chiaro che Forza Italia deve decisamente cambiare linea, progetto e volti per imprimere una svolta a un movimento che perde consensi ed è sempre più distante dalle richieste e esigenze degli elettori di centrodestra.
Non possiamo più sperare solamente nel Berlusconi salvifico pur essendo consapevoli che, con la sua agibilità politica piena, non ci troveremmo in questa situazione nè possiamo continuare a fidarci di personaggi come Renzi e Alfano che, ogni volta, si dimostrano poco leali e incapaci di essere interlocutori seri. E’ per questo che, intorno al Presidente, si richiede un rinnovamento della squadra per invertire la tendenza al ribasso nei sondaggi e bloccare la percezione crescente nei nostri elettori che di fronte alle sconfitte elettorali e a strategie parlamentari sbagliate non ci siano, mai, cambiamenti. Mentre altri partiti si rinnovano, discutono e propongono nuove iniziative e progetti politici, noi continuiamo ad auto-assediarci nel nostro bunker in cui neghiamo le difficoltà o aspettiamo tempi migliori che, immancabilmente, senza scelte chiare e decise non arrivano.
E’ il momento di rinnovare, ricostruire, ripartire dai giovani amministratori, anche tramite il percorso iniziato con l’incontro di Villa Gernetto. Forza Italia ha bisogno di una svolta, non dell’ennesima pausa di riflessione”

——————–

La rinascita del nostro movimento non può che passare da un’autentica rivoluzione di idee e volti intorno alla leadership del Presidente Berlusconi. Tanti giovani e capaci amministratori sono pronti a dare il proprio contributo. Per tornare a essere vincenti servono unità, chiarezza e rinnovamento. Sono bastate le condivisibili parole di Giovanni Toti sulla prospettiva di un patto tra quarantenni per suscitare i malumori di coloro che non vogliono cambiare nulla.  Parlare di limite di mandati, di doppi incarichi, di cambi nella dirigenza, di selezione meritocratica, sembra essere diventata un’eresia. Si aspetta nel silenzio più assoluto, nella speranza che Berlusconi tiri fuori dal cilindro l’ennesimo coniglio. E invece è arrivata l’ora di restituire al nostro leader anni di prodezze politiche, che hanno visto Forza Italia protagonista della scena politica italiana.  Chi ha fallito faccia un passo di lato. Basta con l’immobilismo, basta con le solite facce, basta con chi ha scambiato Forza Italia per un’assicurazione sulla vita. Per tornare a essere vincenti serve dare seguito alle richieste dell’elettorato che ci vuole più vicini alle esigenze dei cittadini e in grado di ripartire avendo capito gli errori e non sottovalutandoli. E’ l’ora del coraggio, non di una nuova attesa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" dai il consenso al loro utilizzo.

Chiudi