Home / Milano / Dai carrelli della spesa ai motorini, la Martesana è una discarica

Dai carrelli della spesa ai motorini, la Martesana è una discarica

Benvenuti sul Naviglio Martesana, quello che dovrebbe (dovrebbe) essere un fiore all’occhiello della città, con la sua passeggiata dalla storica Cassina de’Pomm a viale Monza, c’è una bella pista ciclabile utilizzata ogni giorno, e specialmente nel weekend, da tante famiglie milanesi. Ci si aspetta un’oasi, si trova quasi una latrina. Una denuncia partita anche dalla consigliera di Zona 2 Silvia Sardone (Forza Italia), che ha passeggiato con i figli lungo la Martesana e realizzato un reportage da sottoporre ai colleghi in aula. «Lo spettacolo del Naviglio in secca è desolante – commenta – e l’amministrazione, che da mesi sulla questione dorme, dovrebbe assolutamente intervenire. Nelle pozze d’acqua e fango si trova di tutto: televisioni, motorini, carrelli della spesa, centinaia di bottiglie, palloni da calcio, travi di legno, scale. E non mancano pesci morti e altri animali in agonia quasi ovunque. La Martesana muore e nessuno fa nulla». E sottolinea che «proprio ora che il Naviglio è stato chiuso per lavori di riqualificazione e rafforzamento delle sponde, il Comune non approfitta della situazione per pulirlo. Evidentemente per Giuliano Pisapia e la sua giunta, garantire un minimo di decoro a luoghi amati dai milanesi non è una priorità».

Segnalazione ripresa da Il Giornale e Telelombardia

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" dai il consenso al loro utilizzo.

Chiudi