Biografia - Silvia Sardone
Home / Biografia

Biografia

im

Sono una donna come tante, una mamma che cerca di districarsi tra famiglia e lavoro. Ho due splendidi bambini: Riccardo di 9 anni e Lorenzo di 7. Vivo in periferia e conosco perfettamente i problemi di tanti quartieri abbandonati nelle nostre città. Mi sono laureata a pieni voti in Giurisprudenza in Bocconi e lavoro da quando ho 18 anni. Ho inoltre conseguito un dottorato di ricerca in relazioni di lavoro e un Master in Business Administration. Sono una giuslavorista perché credo che il lavoro dia dignità alle persone.

IL MIO IMPEGNO NELLE ISTITUZIONI E SUL TERRITORIO

Rispondere, con impegno e passione, alle esigenze del territorio è una mia priorità. Sono consigliere in Regione Lombardia e in Comune di Milano dove ho quasi il 100% delle presenze e il maggior numero di atti istituzionali redatti, con il record di interrogazioni e mozioni. Ho coordinato la campagna che ha portato alla vittoria nella ex Stalingrado d’Italia, Sesto San Giovanni. Per me la politica è mantenere anche una costante presenza sul territorio che ho concretizzato svolgendo centinaia di sopralluoghi in aree fortemente degradate: nei palazzi occupati da clandestini e delinquenti, nei campi rom, nelle moschee abusive, nei suk illegali. 

IN EUROPA CON GRINTA 

Credo che il Parlamento Europeo sia, in questo momento storico, il luogo principale in cui poter incidere veramente. 

La battaglia più importante è salvaguardare i confini nazionali e dire no all’immigrazione senza freni e al business dell’accoglienza nel nostro Paese, opponendosi all’idea dell’Italia campo profughi d’Europa come vorrebbero a sinistra.

E’ necessario contrastare le politiche di austerità che frenano lo sviluppo del nostro Paese. Bisogna assolutamente difendere il Made in Italy per tutelare operatori e consumatori contro le contraffazioni estere. Bisogna lottare per la difesa della nostra identità e dei nostri valori contro chi vuole cancellare i nostri simboli e le nostre tradizioni.

“PRIMA GLI ITALIANI” E TUTELA DEI PIU’ DEBOLI

Da tempo conduco una grande battaglia per sensibilizzare l’opinione pubblica sulle anomalie di un welfare che scandalosamente penalizza gli italiani in difficoltà per favorire gli immigrati.

Ho svelato l’enorme scandalo nei comuni a guida Pd dove spesso vanno a stranieri quasi 2/3 dei sussidi.

In Lombardia sono stata prima firmataria della legge sulla videosorveglianza negli asili a tutela dei bambini e sostengo misure simili nelle residenze per anziani. Ho proposto il censimento dei rom  con l’obiettivo di salvaguardare  i minori e chiudere i campi sul territorio.

SEMPRE A DISPOSIZIONE DEI CITTADINI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" dai il consenso al loro utilizzo.

Chiudi