Home / Milano / 3000 bambini esclusi dal nido. Pisapia dove sono le pari opportunità?

3000 bambini esclusi dal nido. Pisapia dove sono le pari opportunità?

asilo-nido

È bello riempirsi la bocca di belle parole come famiglia, lavoro per le donne e pari opportunità ma al momento del conto Pisapia se ne frega.

Ecco che allora le pari opportunità ci sono solo quando si tratta di cittadinanza agli stranieri, gay prode e registro per le coppie di fatto, mentre i bambini al nido non vengono fatti entrare.

Più di 3000 i piccoli ancora in lista d’attesa, tra nidi, sezioni primavera e scuole dell’infanzia. In media ogni materna, per ora, ne ha lasciati fuori 20.

I numeri sono ben visibili sul sito del comune di Milano, che già ripuliti in maniera certosina dalle duplicazioni di chi fa più richieste da chiedoasilo restituiscono il dato per cui più di 3.000 bambini rimangono a casa.

Abbiamo sentito sulla questione la mamma e consigliere di zona di Milano Silvia Sardone:

“E come faranno le famiglie? Per i più ricchi ci sono i nidi privati che arrivano a costare anche 800 euro al mese, per cui la maggioranza delle mamma decide di tenere a casa il bimbo optando per crescerlo lei stessa invece di andare a lavorare. Perché a conti fatti conviene rimanere a casa.

È questa l’idea di pari opportunità che ha Pisapia?

I numeri sono prevedibili (guardando le nascite) da una buona amministrazione che di fronte ad una tale emergenza non può trovare scuse ma solo vergognarsi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" dai il consenso al loro utilizzo.

Chiudi